Prima di scegliere il miglior prestito in base alle condizioni poniti queste domande

prestito_800x400

Riuscire a districarsi nella scelta del prestito più adatto alle proprie esigenze non è semplice. Confrontare diverse opzioni messe a disposizioni degli Istituti di Credito e seguire la pubblicità delle offerte che si susseguono è come cercare un ago in un pagliaio. Questo perché capita spesso, una volta vista una promozione di un prestito dalle condizioni favorevoli, di non riuscire a rientrare in determinati canoni per mancanza di requisiti oppure telefonare per inoltrare la richiesta di pratica e scoprire che quell’offerta di finanziamento è terminata.

Chi vuole richiedere un prestito spesso è in una condizione economica non gradevole e riuscire a mantenere l’anonimato mentre si compilano form per calcolare la rata e chiedere maggiori info sulle condizioni è davvero difficile.

Ci sono dei servizi online che consentono di confrontare prestiti e osservare le caratteristiche di ogni prodotto messo in commercio dagli Istituti di Credito e dalle Banche, ma ognuno di questi servizi consente il confronto tra diversi prestiti per riuscire a prendere contatti utili da girare alle banche o comunque per guadagnare.

Per scegliere il miglior prestito rimanendo anonimi e senza essere ricontattato dalle banche che hanno ricevuto l’email dal form dei comparatori di prestiti e finanziamenti, è bene scegliere di informarsi su blog che parlano senza scopo di lucro delle diverse opzioni presenti sul mercato.

Questo perché, prima di tuffarsi nella scelta del prestito personale alle condizioni migliori, è bene sapere quale prodotto bancario è più indicato per le proprie caratteristiche personali e lavorative.

Prima di confrontare e scegliere il miglior prestito in base a condizioni economiche è bene porsi queste domande:

Sono un dipendente, pensionato o autonomo?

Quanti anni ho?

Che reddito annuo ho?

Sono sposato, ho figli?

Ho già finanziamenti in corso?

Ho mai ritardato per 2 mesi il pagamento delle rate di un finanziamento?

Porsi queste domande aiuta a individuare il tipo di prestito al quale si può accedere, la somma di denaro che si può richiedere e soprattutto se si potrà ottenere l’approvazione o meno.

Questo perché esistono diverse forme di finanziamento possibili al privato, come ad esempio la Cessione del Quinto o il prestito personale finalizzato o per liquidità. Tipologie di finanziamenti che variano anche in funzione della situazione lavorativa. Ad esempio se si è pensionati si può optare sia per la Cessione del Quinto che del prestito personale, ma se si è autonomi ovviamente la cessione del V dello stipendio non può essere fatta.

Sono in tanti a non sapere di essere finiti nelle grinfie delle banche dati per cattivi pagatori, e spesso inoltrano richieste di prestito ottenendo un diniego che potrebbe anche far perdere soldi pagati come anticipo in caso di prestiti finalizzati all’acquisto di beni.

Per scegliere il miglior prestito ed ottenerlo in modo sicuro, è bene dunque prima di confrontare i prodotti a disposizione e valutarli in base al tasso offerto, ci si ponga delle poche e semplici domande per capire se si è in possesso dei requisiti giusti per richiedere il finanziamento, e a quale forma di prestito si può accedere.

Ti potrebbe interessare anche: