Head Hunting, cos’è e a cosa serve

HEAD HUNTING

Un buon head hunter, letteralmente “cacciatore di teste”, ha il compito di individuare le risorse migliori per un’azienda, che durante il loro percorso lavorativo devono essere seguite per esprimere al meglio le proprie qualità. Sigecon, dopo essersi calata nella realtà dell’azienda in questione, va a caccia dei migliori candidati agendo con professionalità, scrupolosità e metodo per acquisire e capitalizzare le risorse umane che saranno coinvolte nel processo produttivo. Il servizio di Head Hunting di Sigecon, forte di un’esperienza maturata nel corso del tempo, garantisce la formazione e l’individuazione dei migliori dirigenti ed executive di alto livello sia in Italia che al di fuori dei confini nazionali.

Dopo aver individuato il candidato ideale, Sigecon aiuta le aziende a mantenere le migliori condizioni per una collaborazione proficua e continuativa. Tramite il coaching aziendale, partendo dai vertici ai responsabili di funzione fino ai loro collaboratori, vengono organizzati dei percorsi individuali e di gruppo per permettere loro di specializzarsi in determinati ambiti, allenandosi ad affrontare potenziali situazioni lavorative. Nello specifico Sigecon organizza anche percorsi “one to one” di executive coaching, coaching aziendale e professionale e di team coaching. Tutti i percorsi hanno l’obiettivo di aiutare specialisti e manager a rafforzare le proprie competenze, migliorare le proprie abilità e acquisire la piena padronanza dei propri strumenti personali durante l’esercizio del proprio ruolo, aree di responsabilità organizzative e competenze.

Sigecon tiene periodicamente dei corsi di formazione presso strutture centralizzate, come appositi Istituti di Formazione e Associazioni Industriali. Inoltre assicura anche programmi di formazione personalizzati e finalizzati per supportare le aziende. I corsi organizzati da Sigecon sono indirizzati alla realizzazione di progetti di consulenza, e finalizzati all’aggiornamento professionale ed alla consapevolezza interdisciplinare. In questo modo il personale dell’azienda, oltre a ricevere supporto costante in ambito lavorativo, avrà sempre la figura dell’head hunter come punto di riferimento per la sua crescita e formazione professionale.

Obiettivi dell’head hunting

L’obiettivo principale dell’head hunting è quello di individuare i migliori candidati possibili presenti sul mercato, che vengono scelti dopo un’attenta analisi ed un rigido processo di selezione. Una volta scelti i candidati, vengono sottoposti all’attenzione del cliente per la scelta finale. L’head hunting scova e recluta i migliori profili con le caratteristiche specifiche indicate dall’aziende committente, risparmiando tempo e fornendo al cliente una risorsa valida, già pronta e con le competenze specifiche per ricoprire determinati ruoli in ambito lavorativo. I colloqui privati sono finalizzati a comprendere le migliori qualità del candidato, tracciandone successivamente un profilo completo e dettagliato.

Ricerca e selezione del personale commerciale estero

La globalizzazione e l’internazionalizzazione delle aziende stanno diventando fenomeni sempre più presenti nel dinamico mondo lavorativo, quindi per non essere tagliate fuori dal mercate le società hanno la necessità di commercializzare i loro prodotti anche al di fuori dei confini nazionali. In quest’ottica l’head hunting si attiva per la ricerca e la selezione del personale commerciale estero, individuando i canali diretti ed indiretti di reclutamento tramite una rete di corrispondenti e di partner esteri. L’obiettivo principale dell’head hunting è quello di individuare e selezionare il personale o le strutture organizzate preposte alla rappresentanza e vendita di prodotti o di servizi nei paesi esteri.

Assessment center

L’assessment center è un metodo di selezione per individuare tutte le capacità necessarie che un candidato deve possedere per ricoprire un determinato ruolo. Per valutare le candidature, l’head hunting predispone dei piani di formazione e di sviluppo per individuare le diverse figure professionali, fornendo ai candidati dei feedback che possano favorire e migliorare il loro percorso lavorativo. I profili di ruolo vengono costruiti mediante l’individuazione di target, creando delle schede di valutazione e delle prove dirette (colloquio motivazionale, incident, in basket, prova a ruoli liberi, prova a ruoli assegnati, case history) o prove indirette (schede di auto ed etero valutazione). Completano l’intero processo colloqui di feedback ai partecipanti.

Processo di lavoro

Il processo di lavoro parte da un’analisi iniziale del contesto lavorativo dell’azienda committente, per meglio identificare i target, l’organizzazione e gli obiettivi. Successivamente viene delineato il profilo di competenze e di capacità del candidato ideale, per poi pianificare e realizzare il programma della ricerca delle candidature più idonee tramite diversi canali di reclutamento. Le candidature vengono quindi analizzate mediante appositi strumenti di selezione, favorendo una scrematura dei candidati migliori e più idonei ad un determinato tipo di lavoro. Il passaggio finale è la verifica e la valutazione dell’inserimento nell’azienda e del potenziale dei candidati.

Valutazione del rischio da stress lavoro correlato

I datori di lavoro e gli stessi lavoratori talvolta possono incappare nel cosiddetto stress lavoro correlato, che riduce notevolmente le capacità lavorative dei dipendenti che offrono prestazioni più scadenti. Obiettivo dell’head hunting è proprio quello di individuare le attività o i fattori che potrebbero esporre i lavoratori al rischio di stress lavoro correlato. Vengono quindi analizzati i dati oggettivi dell’azienda con personale competente mediante focus group, interviste e questionari, per raccogliere informazioni ed indicatori specifici che possono esporre i dipendenti al rischio di stress lavoro correlato. Dopo aver individuato i rischi, vengono adottate le giuste contromisure contro lo stress lavoro correlato che possono essere suddivise per aree di competenza oppure essere finalizzate a tutta l’azienda.

Valutazione del potenziale

L’head hunting ha il compito di valutare le qualità e le caratteristiche di un candidato, per poi analizzarle attentamente ed implementarle durante il suo percorso di crescita. In questo modo le potenzialità del candidato possono essere ottimizzate ed espresse nel corso del tempo. L’intera valutazione si basa sull’osservazione diretta (colloqui, incident, in basket, cases and situations) e sull’osservazione indiretta (test psicoattitudinali e prove on line) per migliorare ed ottimizzare la gestione delle risorse e dei processi aziendali dove sono allocate. Il fine ultimo è realizzare un processo dove il lavoratore sia parte integrante dell’azienda ed un soggetto attivo del suo percorso di sviluppo.

E-recruitment

L’e-recruitment permette di reclutare personale direttamente sul web tramite sistemi elettronici, implementando la pagina “Lavora con noi” del sito dell’azienda al fine di favorire un costante ciclo di auto-candidature e di realizzare un sistema automatico di pre-selezione. L’e-recruitment si sviluppa e si costruisce dopo aver definito le esigenze, gli obiettivi desiderati e le soluzioni tecnologiche ottimizzate per i processi di lavoro. L’obiettivo finale è implementare i sistemi vigenti di selezione e adattarli alla struttura aziendale.

Organizzazione di eventi per il reclutamento del personale

Rispetto all’online, il reclutamento del personale offline tramite eventi è un sistema più diretto per valutare i candidati ed approfondire le loro qualità e conoscenze. Oltre a conoscere giovani talenti, l’organizzazione di eventi e di situazioni non convenzionali consente anche di comunicare senza filtri le politiche del personale. Il primo passo è l’acquisizione delle caratteristiche e delle specifiche del personale, dopodiché viene definito il messaggio da utilizzare, le modalità di comunicazione ed il setting. Quindi si passa alla convocazione dei candidati, mediante l’organizzazione e la gestione di eventi appositi. Infine il passo finale è la restituzione del report e delle relazioni riassuntive.

Ti potrebbe interessare anche: