Spedire alimenti in unione europea: i migliori corrieri

italiaue.it - Spedire-cibo-in-EU_600x600

Spedire pacchi che contengono alimenti è una delle principali azioni compiute al giorno d’oggi, questo perché spesso chi si sposta in Europa non riesce ad abituarsi al tipo di alimentazione presente nel paese in cui ci si è trasferiti. Non è assolutamente difficile effettuare una spedizione pacchi, in quanto basta semplicemente utilizzare la guida presente su Spediresubito.com.

Sul sito infatti si collabora con i migliori corrieri, in modo tale da offrire sempre il meglio delle prestazioni e la massima serietà per il cliente che sceglie il servizio messo a disposizione appunto da SpedireSubito. Di solito il processo di spedizione è molto simile a quello utilizzato per altre tipologie di spedizione pacchi, solo che bisogna prestare maggiore attenzione, soprattutto per quanto riguarda tipologie di alimenti che hanno scadenza e che devono essere conservati in un certo modo.

È importante però ricordare che ci sono delle norme da rispettare, in quanto non tutte le tipologie di alimenti sono ammesse in unione europea. Dunque è necessario stare molto attenti non solo all’imballaggio della spedizione pacchi ma per l’appunto, anche alle normative vigenti negli stati in cui si desidera spedire. Questo sia per chi si occupa di aiuti umanitari sia per spedizioni private di aziende.

Cose da sapere per spedire alimenti in UE

Innanzitutto la prima cosa da fare è conoscere l’indirizzo preciso del destinatario e il paese in cui spedire un pacco, questo perché è importante soprattutto per il preventivo spedizione per effettuare un calcolo del prezzo e del tragitto che deve effettuare la merce o il cibo da spedire. Dunque non importa se si è privati o aziende, l’importante è conoscere le proprie intenzioni per una spedizione pacco.

Dunque nel momento in cui si decide di voler effettuare una spedizione pacchi, bisogna recarsi sulla pagina principale di SpedireSubito per poi procedere con il preventivo e l’inserimento dei dati non solo del destinatario, come detto in precedenza, ma anche del mittente e tutto ciò che si richiede come trattamento, quindi se si vuole un tracking code e l’emissione di una fattura, bisogna compilare anche la parte del form che appunto riguarda questi trattamenti.

Questi sono ovviamente inclusi nel prezzo ma è sempre necessario specificare la volontà di riceverli, il tutto per rendere il lavoro dei migliori corrieri sempre più perfetto. All’interno del modulo bisogna anche inserire il peso del pacco ed eventuali trattamenti particolari da riservare alla merce, questo perché per una spedizione pacchi dove il cibo deve essere mantenuto ad una certa temperatura, ci sono delle regole da rispettare da parte del corriere, il tutto per mantenere gli alimenti in ottime condizioni e farli recapitare al destinatario senza imperfezioni o ulteriori problemi.

Sicuramente questo tipo di spedizione pacchi è molto più particolare rispetto a quelle che di solito si possono notare, perché comunque bisogna tenere in considerazione dei comportamenti particolari per consentire prima di tutto di poter conservare al meglio i prodotti custoditi nei pacchi, infatti si consiglia per gli alimenti da conservare, di utilizzare delle scatole di polistirolo che servono oltre che da protezione, anche a mantenere la freschezza del prodotto, ovviamente il tutto deve poi essere imballato al meglio per poter poi essere spedito.

Spedire Cibo in Europa, le limitazioni da conoscere

Ci sono delle limitazioni per una spedizione pacchi che riguarda appunto gli alimenti, questo perché come detto in precedenza si parla di elementi che non sempre sono presenti in alcuni stati e non sempre per ragioni di produzione, spesso ci sono dei veri e propri divieti per certe tipologie di cibi ed è proprio per questo motivo che bisogna sempre prestare attenzione alle normative vigenti in ogni stato in cui si spedisce per non incombere in sanzioni.

Bisogna prima di tutto essere molto ma molto cauti e procedere al meglio con l’imballaggio, proprio come detto in precedenza, poi bisogna scegliere il tipo di trattamento che si vuole riservare al cibo, proprio perché si deve cercare di mantenere la freschezza e l’integrità degli alimenti spediti ed infine bisogna distinguere gli alimenti inseriti all’interno di ogni spedizione pacco.

Spedire un pacco in Europa non richiede servizi specifici, a patto che ovviamente non siano richiesti dal mittente appunto. Tra gli alimenti deperibili è possibile trovare ogni tipo di formaggi e qualsiasi tipo di latticini, pasta fresca, surgelati, carne, pesce, funghi e altri alimenti con scadenza a breve termine. Per gli altri invece basta imballare al meglio e poi proseguire con la spedizione pacco.

Ti potrebbe interessare anche: