Portafoglio diversificato: FX, azioni, indici e materie prime

trader

È facile trovare persone che ogni giorno hanno un’idea nuova d’investimento, professori che ne parlano sul web, il tuo vicino di casa o il consiglio di un broker. Ma questo tipo di opportunità non sostituiscono una vera strategia di investimento.

L’impostazione e il mantenimento dell’asset allocation sono tra gli ingredienti più importanti per il successo dell’investimento a lungo termine. Indipendentemente dalla tua situazione, questo significa creare un mix di investimenti basato sui tuoi obiettivi, sulla tolleranza al rischio, sulla situazione finanziaria e sulla tempistica; ed essere diversificati tra e all’interno di diversi tipi di azioni, obbligazioni e altri investimenti.

Quindi controlla regolarmente il tuo portafoglio. Per lo meno, dovresti tenere sotto controllo la tua allocazione degli attivi una volta all’anno o in qualsiasi momento in cui le circostanze finanziarie cambiano in modo significativo (ad esempio, se perdi il lavoro od ottieni un grosso bonus). Il controllo è un buon momento per determinare se è necessario riequilibrare il mix di attività o riconsiderare alcuni dei tuoi investimenti specifici.

Perché diversificare?

L’obiettivo della diversificazione non è necessariamente quello di aumentare le prestazioni e non garantisce guadagni o garanzie contro le perdite. Ma una volta scelto di puntare a un livello di rischio in base agli obiettivi, all’orizzonte temporale e alla tolleranza per la volatilità, la diversificazione potrebbe fornire il potenziale per migliorare i rendimenti per quel livello di rischio.

Per costruire un portafoglio diversificato, è necessario cercare attivitàazioni, obbligazioni, denaro o altro – i cui ritorni non sono storicamente spostati nella stessa direzione e nella stessa misura; e, idealmente, attività i cui ritorni in genere si muovono in direzioni opposte. In questo modo, anche se una parte del tuo portafoglio è in calo, il resto del tuo portafoglio è più probabile che cresca o almeno non diminuisca di molto. Pertanto, è possibile compensare in parte l’impatto che una classe di attività con scarso rendimento può avere su un portafoglio complessivo.

Un altro aspetto importante della costruzione di un portafoglio ben diversificato è cercare di mantenere tale diversificazione all’interno di ogni tipo di investimento.

All’interno delle singole giacenze azionarie, bisogna fare attenzione alla concentrazione eccessiva in un singolo stock. Ad esempio, non si può desiderare che un titolo rappresenti più del 5% del proprio portafoglio azionario. A detta del broker Stofs, una mossa intelligente in tal senso consiste nel diversificare i titoli per capitalizzazione di mercato (small, mid e large cap), settori e geografia.

Ancora una volta, non tutti i cap, i settori e le regioni hanno prosperato allo stesso tempo o allo stesso modo, quindi potresti essere in grado di ridurre il rischio del portafoglio diffondendo le tue attività in diverse parti del mercato azionario. Potresti considerare anche un mix di stili, come crescita e valore.

Allo stesso modo, quando si tratta dei tuoi investimenti obbligazionari, prendi in considerazione le scadenze variabili, le qualità creditizie e le durate, che misurano la sensibilità alle variazioni dei tassi d’interesse.

La diversificazione ha dimostrato il suo valore a lungo termine

Durante la crisi di mercato tra il 2008 e il 2009, molti diversi tipi di investimenti hanno perso valore in una certa misura allo stesso tempo, ma la diversificazione ha comunque contribuito a contenere le perdite complessive del portafoglio.

Considera le performance di 3 portafogli ipotetici:

  1. un portafoglio diversificato di azioni del 70%, obbligazioni al 25% e investimenti a breve termine del 5%;
  2. un portafoglio tutto azionario;
  3. un portafoglio interamente in contanti.

Un ipotetico portafoglio diversificato ha perso meno di un portafoglio di titoli azionari nella fase di recessione e mentre si trascinava nella ripresa successiva, ha facilmente superato la liquidità e ha catturato gran parte dei guadagni del mercato. Un approccio diversificato ha aiutato a gestire il rischio, mantenendo al tempo stesso l’esposizione alla crescita del mercato.

Raggiungere i tuoi obiettivi a lungo termine richiede il bilanciamento del rischio e della ricompensa. Scegliere il giusto mix di investimenti e poi periodicamente riequilibrare e monitorare le tue scelte può fare una grande differenza nei tuoi risultati.

Ti potrebbe interessare anche: