Ruolo del Rappresentante Permanente

sede rappresentanza italiana in europa

La struttura della Rappresentanza Permanente è un organo che si colloca come importante intermediario fra le autorità dello Stato italiano e le diverse istituzioni dell’Unione Europeacome la Commissione Europea ed il Parlamento Europeo.

La Rappresentanza Permanente e le sue attività

Il suo ruolo, oltre a quello di mettere in relazione le diverse autorità nazionali e sovranazionali, è anche quello di condurre negoziati in sede del Consiglio dell’Unione Europea, proponendo di volta in volta nuove istanze. Tali negoziati sono fondamentali per difendere gli interessi di ciascun Paese in sede europea, e si occupano dell’elaborazione e della strutturazione di piani di gestione a livello comunitario riguardanti occupazione, sanità, industria, trasporti, questioni finanziarie, educazione, ricerca, giustizia e affari interni, tutela dei consumatori, telecomunicazioni, ma anche ambiente, pesca, caccia, agricoltura e turismo.

Il personale impiegato nella struttura della Rappresentanza Permanente è piuttosto eterogeneo, e prevalentemente viene scelto fra gli impiegati del Ministero degli Affari Esteri cui vengono affiancate figure professionali ed esperti provenienti da altri ministeri o enti statali. La Rappresentanza Permanente è presieduta da un Rappresentante Permanente, che a sua volta è affiancato da un Rappresentante Permanente Aggiunto.

Il ruolo del Rappresentante Permanente

Attualmente il Rappresentante Permanente d’Italia presso l’Unione Europea è il pisano Ferdinando Nello Feroci, eletto nel 2008; il Rappresentante Permanente Aggiunto, in carica dal 2007, è invece il napoletano Vincenzo Grassi. Ogni stato membro europeo elegge tali cariche, e tutti i rappresentanti si riuniscono nel Comitato dei Rappresentanti Permanenti conosciuto anche con l’acronimo di Coreper (Comité des Représentants Permanents). Questa commissione si occupa di preparare i lavori svolti dal Consiglio dell’Unione Europea ed a sua volta esegue i compiti che lo stesso Consiglio provvede ad assegnarle.

L’attività del Coreper è determinante poiché questo Comitato permette il dialogo dei rappresentanti, la cui voce è espressione di interessi e motivazioni a livello nazionale, fra di loro e con le istituzioni comunitari. Nell’ambito del Coreper esistono gruppi di lavoro a carattere informale costituiti da diversi rappresentanti dei Paesi membri che si occupano di specifiche tematiche di competenza; questi gruppi di lavoro svolgono un ruolo di assistenza e supporto al Coreper, predisponendo piani di analisi e lavori tecnici in fase preparatoria.

Ti potrebbe interessare anche: